02/03/20223 min

Google ads e Google shopping per ecommerce, tutto quello che c'è da sapere

Di NDV Comunicazione

Sia Google Ads per ecommerce che Google Shopping sono due strumenti molto validi per spingere le vendite e massimizzare il profitto e il fatturato.

Ma come funzionano questi tool Google per ecommerce? Facciamo chiarezza così da capire in che modo sfruttarne le potenzialità.

Google Ads e Google Shopping per ecommerce: cosa sono

Iniziamo con il dire che Google Ads per ecommerce è uno dei migliori strumenti di digital marketing di cui si può disporre per la ricerca a pagamento sui motori di ricerca che porta con sé un aumento delle vendite.

Google Shopping per ecommerce è, invece, un altro tool estremamente importante. Si tratta di un tool che permette di confrontare i vari ecommerce che vendono un determinato articolo. L’utente che è alla ricerca di uno specifico prodotto vedrà i risultati di Google Shopping direttamente in cima, prima di tutti gli altri risultati e avrà immediatamente accesso all’ecommerce ritenuto più interessante.

Come si nota si tratta di due strumenti fondamentali, che vale la pena sfruttare al meglio nella propria strategia per aumentare il profitto e le vendite.

Google Ads per ecommerce: cosa dobbiamo sapere

Google Ads ha come obiettivo quello di aumentare la visibilità dei prodotti che si vendono in un ecommerce. Questo è possibile perché si raggiunge un pubblico più vasto e selezionato in base ai filtri impostati.

Utilizzare Google Ads è importante e lo è anche sapere in che modo procedere per migliorare la visibilità del proprio ecommerce sul motore di ricerca.

Innanzitutto, per utilizzare Google Ads è necessario individuare il budget da investire in una campagna. Dopo aver capito quanto investire è necessario definire le parole chiave. Queste devono sempre essere in linea con i prodotti dell’ecommerce.

Va selezionato un obiettivo per la campagna così da finalizzare la fase di progettazione della stessa.

Cosa accade dopo? Google farà comparire l’ecommerce e i suoi prodotti quando qualcuno cerca una delle parole chiave inserite in campagna.

 Google Ads per ecommerce è utile anche per la lead generation. Si tratta, quindi, di un ottimo strumento per portare traffico al proprio ecommerce in maniera veloce, poiché il tutto avviene dietro pagamento.

Si deve ricordare che nel momento in cui si va a impostare una campagna Google Ads per ecommerce è necessario predisporre un collegamento. Sarà necessaria una pagina di atterraggio. Questa può essere una scheda prodotto, una pagina che rappresenta un’intera categoria o una landing page promozionale.

Quello che conta è che si tenga sempre a mente l’obiettivo di aumentare le visite sul sito.  Il consiglio, da questo punto di vista, è quello di definire parole chiave efficaci e con alti volumi di ricerca cercando di puntare su quelle con un CPC non troppo elevato.

La ricerca delle parole chiave è, quindi, fondamentale per procedere in maniera proficua.

Google Shopping per ecommerce: come funziona

Così come avviene con gli annunci testuali, anche gli annunci Google Shopping si attivano nel momento in cui l’utente effettua una ricerca per parole chiave relative a un prodotto.

Alla base di Google Shopping ci sono i prodotti di un catalogo, che vengono mostrati nell’apposita sezione. Pertanto, per partecipare alle aste Google Shopping è necessario avere un catalogo prodotti.

Google poi lavorerà per mostrare all’utente solo ciò che è di suo interesse. Del resto l’obiettivo è proprio questo: offrire all’utente una comparazione tra ecommerce che vendono un determinato articolo, oggetto di ricerca, così da agevolare la visita al sito e il conseguente acquisto.

Puntare su Google Shopping permette di avere un’ottima opportunità per il proprio ecommerce. Il fine ultimo, infatti, è quello di dare spinta alle vendite puntando tutto su un traffico qualificato che arriverà direttamente sul sito.

Un aumento delle visite da parte di un pubblico caldo significa aver un potenziale aumento delle vendite. Chi naviga in Google Shopping, infatti, sa benissimo di cosa ha bisogno, cosa cerca e ha intenzione di acquistare.

Ottenere delle conversioni diventa, così, più semplice. Di certo si spera che l’utente proceda all’acquisto, ma tutto questo è utile anche per la lead generation e per ottenere l’iscrizione alla newsletter. Se a questo si integra una strategia di email marketing i risultati e le vendite non potranno che aumentare anche in una seconda fase.

Come si nota si tratta di prodotti Google che vanno sfruttati al meglio per ottenere i migliori risultati possibili. Va da sé che, sia per Google Ads che per Google Shopping per ecommerce è preferibile rivolgersi a dei professionisti del settore in grado di settare la migliore strategia e quelle che sono le miglior campagne possibili in base agli obiettivi che si vogliono perseguire.

De NDV Comunicazione

Ogni 2 settimane, la nostra newsletter di e-commerce

Inviando questo modulo, accetti che i dati inseriti vengano utilizzati da PrestaShop S.A per l’invio di newsletter e offerte promozionali. Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link nelle e-mail che ti sono state inviate. Ulteriori informazioni sulla gestione dei tuoi dati e sui tuoi diritti.

Questi articoli potrebbero interessarti